Note e Versi Meridiani

 


Luciano Somma

Il Poeta di Napoli

Visita la pagina dei Video di Luciano Somma

La presente pagina web ha ottenuto il seguente riconoscimento:

Da Napoli con amore

"Da Napoli con amore", il nuovo libro di Luciano Somma, giugno 2013

 

Le opere di Luciano Somma nel Portale del Sud

Luciano Somma legge tre sue poesie

Luciano Somma legge la sua poesia "Cane e criature"

Luciano Somma legge la sua poesia "Cronaca"

La poesia contro l'abbandono dei cani

Primo Premio 15° Concorso Internazionale, Lecce 26 Settembre 2015

Natale a Napoli

Luciano Somma legge la sua poesia "Non maledirmi"

Luciano Somma legge la sua 'O gusto volgare

Luciano Somma legge "Ricordo ischitano"

Luciano Somma legge "Un giorno qualunque nel paese"

Luciano Somma legge la sua Ventata 'e morte

Luciano Somma legge la sua poesia "Vorrei che fosse il mare"

Luciano Somma

Luciano Luciano Somma: Cenni sulla sua vita Luciano Somma nato a Napoli il 18 Marzo 1940. Ha iniziato a scrivere poesia all'età di 13 anni. Centinaia i premi ottenuti, numerosissimi primi premi assoluti, per due volte ha conseguito la medaglia d'argento del Presidente della Repubblica. Inserito in moltissime antologie, anche scolastiche, e nella prestigiosa NATI PER LA VITA stampata in Russia dall'edizione Raduca di Mosca dove figurano firme come Quasimodo, Pasolini, Saba, Bevilacqua, De Filippo.

Intervento di Luciano Somma ad Art and Poetry

Pubblica, ed ha pubblicato, sui periodici e sui quotidiani più importanti d'Italia, oltre 150 testate giornalistiche hanno ospitato sui articoli o suoi versi. Ha pubblicato anche qualche breve racconto. Dal Mattino di Napoli alla Nazione di Firenze, da Men a Topolino, Intimità, Il Roma, Frate Indovino, La Disfida, Il Pungolo Verde, L'Eco del Popolo, il Club Degli Autori, Brontolo, Miscellanea, Cronaca Filatelica.

Luciano Somma dice una barzelletta e legge 3 sue poesie

Paroliere iscritto alla S.I.A.E. dal 1967 ha all'attivo oltre 2000 canzoni edite o incise. Attualmente è direttore artistico della casa editrice e discografica AGOS di Rocco Todeschini- Vignola (Modena) e del TEAM PROJECT RADIO ANTORVA di Madrid(Espana)ed è anche talent scout.

Orfano di padre a 14 anni, compiuti studi irregolari, anche se nel 1987 gli fu conferita la LAUREA Honoris Causa in lettere e filosofia per chiari meriti letterari.

Nel 1956 e 1958 è in Francia dove vivevano alcuni zii, fratelli della madre, per cercare lavoro ma poi dopo poco tempo rientra in Italia ed inizia a lavorare come rappresentante di Ricambi ed utensileria per auto nel 1957.

Si fidanza con l'attuale moglie nel 1960 sposandosi nel 1963, ha due figli Sergio e Stefano, oggi di 46 e 44 anni e tre nipoti Luciano Junior di 21, Cristina di 16 ed Andrea di 12.

Nel 1962 (a 22 anni) è direttore responsabile di TRIBUNA ARTISTICA, iscritto all'albo dei giornalisti nell'elenco speciale, i primi suoi versi risalgono al 1953 e le prime canzoni al 1956. Si iscrive alla SIAE nel 1967 come autore della parte letteraria (paroliere) estendendo la qualifica di compositore nel 2004.

Svolge dal 1957, appunto, l'attività di rappresentante di componenti per auto, girando anche per un certo periodo oltre che in Campania, Puglia, Calabria, Sicilia, Molise. Nel 1985 l'affianca nel lavoro il figlio Stefano, che attualmente non solo ha ereditato le sue ditte ma ha estesa l'attività. Luciano va in pensionamento nel 2000 e si dedica con maggiore frequenza alla pubblicazione di diversi libri di poesie, ed uno di racconti brevi, più una frenetica attività, che svolge tuttora, come autore di centinaia di canzoni di vario genere.

E' presente in un numero ormai imprecisato di siti, il motore di ricerca Google e similari presenta il suo nome un po’ in tutti i siti letterari che contano. Diversi giornali e periodici hanno parlato di lui come del poeta più presente on line.

 

Luciano Somma presentato da Antonio Mencarini, Miramare 2010, Antologia Ischia un'isola di poesia

Dal 1976 al 1990 ha condotto rubriche di poesie e canzoni in diverse emittenti private e Televisive, riscuotendo sempre ottimi consensi con centinaia di telefonate in diretta nelle varie trasmissioni. Per un paio di anni ha collaborato, con rubriche varie, con Tele5 Napoli.

Nel 1984 è stato coordinatore per il tempo libero, per la regione Campania.

Ha partecipato, e partecipa, in veste di giurato, a moltissimi concorsi di poesia e narrativa.

Il suo nome figura, tra l'altro, in antologie come: "DIZIONARIO STORICO DEI POETI ITALIANI" - POETICA NAPOLETANA DEL NOVECENTO- LA POESIA A NAPOLI - NATALE NAPULITANO- Presente dal primo anno nell'AGENDA DEI POETI delle Edizioni OTMA di Milano.

Nell'ottobre del 2005 è stato ospite in Televisione nazionale, secondo canale, nella rubrica NON E' MAI TROPPO TARDI dove ha spiegato come è approdato in internet ed i numerosi vantaggi derivati dalla sua frequenza on line.

Dal 2007 fa parte del gruppo di Pionieri che si riconoscono nel progetto culturale “La nostra isola” ideato da Bruno Mancini e che ha in Roberta Panizza la Direttrice Artistica. Con tale partecipazione ha dato lustro alle tre antologie poetiche fino ad ora pubblicate.

Tali antologie di poesie di autori italiani e stranieri “Ischia, un’isola di poesia”, “Ischia, un’isola d’amore” “Ischia, un’isola di…” hanno ottenuto innumerevoli favorevoli recensioni giornalistiche, sono state oggetto di numerose trasmissioni televisive e sono entrate a far parte del patrimonio librario messo a disposizione dei lettori dalla Biblioteca Comunale Antoniana di Ischia Porto.

Il MITO Arnoldo Foà ne ha lette alcune poesie ed ha posto il suo autografo su diverse copie.

Una meravigliosa lettura dei versi di Luciano Somma proposti nell’antologia “Ischia, un’isola di…” è stata effettuata da Antonio Mencarini durante le sette serate di letture organizzate da Bruno Mancini e presentate nel salone dei congressi dell’Hotel Miramare e Castello di Ischia nel luglio del 2010.

Sempre nel 2010 è stato più volte Presidente della Giuria del premio di poesia indetto dal sito di scrittura www.poesiaedintorni.it in partecipazione con il quotidiano “Il Golfo”.

Salva Minnella intervistato in diretta Tv parla della collaborazione con Luciano Somma

Intervista su diecirighe.it, ottobre 2009 (link esterno)

Nota critica

È stata una forte emozione, da non napoletano (ma pur sempre da buon conoscitore e da amante del Sud), lasciarsi scivolare sulle punte delle note disegnate da Luciano. Perché a mio parere è proprio di note che si deve parlare, prima ancora che di poesie. Tantissime, quasi infinite note che tramano un corpo di melodiosa poesia, recitata dalla svenevole voce di un dialetto - quello napoletano, appunto - che, soprattutto se espresso così, con tanta e tale maestria e sensibilità anche formale, già di per sé possiede il dono prezioso di sapersi (e potersi) infilare fra le pieghe più recondite e sconosciute del cuore.

Parlare della poesia di Luciano, comunque sia, non è facile. Su di lui, infatti, è già stato scritto tanto e ancora tanto, ne sono convinto, sarà scritto in futuro. D’altra parte chi meglio di lui, oggi, in Italia, sa raccontare ‘o sole e ‘o vico, e le milioni di espressioni di uno stesso Cristo napulitano, un Cristo tutto fatto d’umori, e passioni, e di gente comune? Di gente, soprattutto di gente... Perché Luciano oggi è rimasto davvero uno dei pochi poeti ancora in grado di rivelarci come la vera poesia - l’unica forma di poesia possibile - nasca necessariamente dalla fonte inesauribile del proprio quotidiano, e quindi fuori da ogni retorico artificio, e di come essa parli solo e soltanto con le parole che gli occhi le hanno insegnato, gli oggetti semplici che ha attorno a sé, le immagini misere, magre e dimesse che l’umore del giorno corrente le ha nel caso destinato.

Luciano insomma è uno dei pochi poeti contemporanei che attraverso questa sorta di complicata semplicità - semplicità tutta fatta di slanci e di tristezze improvvise (com’è improvviso e allucinante il viaggio di un uomo) - riesce ancora a tener stretta al proprio petto la dimensione popolare del verso, il rapporto - oggi più che mai viscido e sfuggente - con l’oralità del sentimento, con la storia. Ed è proprio attraverso la storia che Luciano qui raccoglie tutta o quasi la sua gente (‘A Penzione, Roccamonfina, etc…), forte di un denso e quasi cocciuto realismo, nutrito spesso di immagini vive, corpose, comunque sempre intagliate sullo sfondo di sentimenti pregni, traboccanti, a tratti addirittura impensabilmente coinvolgenti - dalla tristezza d’amore (Mo ca tra nuje, / ce ne stammo accurgenno / juorno pe’ ghiuorno, / è addeventata cennere / l’estate / e fa paura / ‘a maschera ‘e ll’autunno!) alla malinconia degli attimi che sfilano lisi nel tempo (... E guardo ‘o mare / ‘nnanze all’uocchie / ‘a tristezza / ‘e na pioggia d’autunno) a veri e propri slanci lirici tesi e penetranti (e penso subito ai memorabili versi de L’artista), a tratti dai toni cupi e onnubilati (“e’ arrossata pure l’acqua santa”) - spesso quasi senza accenni di quietanza, margini di ripartenza, di quasi assenza di Dio - a tratti invece dai toni decisamente più luminosi e confortanti di un imminente riscatto, sia divino che formale (e penso ai giochi di parole, alle trame ordite dalle rime, e così via).

Dunque perché commentare la poesia di Luciano? Core marenaro, Faccella nera, Munno artificiale - tutte poesie che a mio parere occorre leggere e basta - vuoi per il raffinato e flessuoso dialetto che le danza, vuoi per la grazia adolescenziale dei suoni - vuoi infine per "l'universalità dell'approdo" - quel cuore aperto, cioè, che in presenza del resto è matrice di pura poesia. [Emiliano Cribari, dalla Prefazione di "Cristo Napulitano - Poesie Napoletane" (Inediti Editore)]

Aforismi e Citazioni

"La felicità è una cosa troppo astratta per concretizzarsi nella realtà d'un illuso"

"Molti, troppo spesso, per pensare al futuro non godono l'attimo presente"

"Mai nutrire delle certezze: è molto meglio il dubbio"

"Ho detto al nuovo amore: "Sei bellissima" ma non sa ancora che sono un bugiardo"

"Quando la miseria bussa alla porta, l'amore scappa dalla finestra"

"Se la disperazione avesse un volto, per riconoscerla basterebbe guardarmi allo specchio"

"Chi si arricchisce con le lacrime degli altri non potrà mai piangere di felicità"

"Se l'onestà avesse un prezzo bisognerebbe solo stabilire la cifra per la disonestà"

"Per far felice i ricchi, se non ci fosse la miseria bisognerebbe inventarla"

"I mezzi per salire in cielo sono tanti peccato che troppo spesso sono in avaria"

"Per giustificare la propria incapacità l'alibi del fallito è la sfortuna"

(http://www.partecipiamo.it/)

Bibliografia

  • “Ddoje voce ‘e Napule” 1968 Ed. La Commerciale

  • “La mia ricchezza” 1971 Ed. L’Araldo del Sud

  • “Dimane” 1977, 1978 Ed. Degli Artisti

  • “N’atu dimane” 1982 Ed. Del Delfino

  • “‘E ggranate” 1990 Ed. Tierre

  • “Musica Nova” 1993 Ed. Lo Stiletto

  • “Momenti di Versi” 1997 Ed. Montedit

  • “Memorie d’alba” 1999 Otma Edizioni

  • “Brividi di ricordi” 2000 Oceano Edizioni

  • “Cristo Napulitano” 2000 Ed. I Miei Colori (versione cartacea)

  • “Cristo Napulitano” 2001 Inediti Editore (versione digitale)

  • “Il pianeta dei silenzi” 2001 Inediti Editore (versione digitale)

  • “La mia ricchezza” eBook, Ed.www.ricordati.com Pizzighettone (Cr) Ottobre 2001

  • “Momenti di Versi” eBook, Ed.www.ricordati.com Pizzighettone (Cr) 2001

  • “Ll’appuntamento” eBook Ed.www.ricordati.com Pizzighettone (Cr) 2001

  • “Immagini”, Casa Editrice Menna Avellino, Ottobre 2001

  • “L’alba di domani”, Casa Editrice I Miei Colori, Versione e-book, Dicembre 2003

  • “Omaggio a Napoli” CD con 11 Poesie napoletane recitate da Antonio Mencarini

  • “L’alba di domani”, Edizioni NOIALTRI Pellegrino (Messina) Febbraio 2005 con CD

È uscito il CD “Peter Ciani - Malafemmena, omaggio a Totò”, 14 canzoni del cantautore italo-australiano, 6 delle quali con testi di Luciano Somma. A tutti gli appassionati non dovrebbe assolutamente mancare nella propria discoteca. Anteprima su www.italianwaymusic.com (cliccare sul triangolino a sinistra per ascoltare i primi 30 secondi di ogni canzone). Buon ascolto!

Il nuovo CD con canzoni adatte per villaggi turistici e/o comunque per eventi dove si trasmette musica

Compilation Napoletana Vol.1

È sulamente na pazzia

01) È sulamente na pazzia (L.Somma-T.Scalici) Canta Taddeo 3.24

02) Na Guerra (L.Somma-N.Pantalone-G.Sacco) Canta Raffaele Giglio 3.12

03) Prumesse ‘e marenare (L.Somma-P.Ciani) Canta Peter Ciani 3.45

04) Nun ‘o dicere a papà (L.Somma-A.Altieri) Canta Antonio Altieri 4.12

05) Gesù nascette a Napule (L.Somma-P.Ciani) Canta Mario Maglione 3.25

06) ’A Penzione (L.Somma-T.Scalici) Canta Taddeo 2.45

07) Nuttata Napulitana (L.Somma-P.Ciani) Canta Dario Rustichelli 3.58

08) Castiellammare (L.Somma-P.Ciani) Canta Peter Ciani 4.17

09) Paura ‘e vulà (L.Somma-A.Altieri) Canta Antonio Altieri 4.30

10) Doje Meraviglie (L.Somma-P.Ciani-T.Scalici) Canta Pino Giardina 4.11

11) Villanelle Napulitane (L.Somma-A.Altieri) Canta Antonio Altieri 4.12

12) Facenno Ammore (L.Somma-N.Pantalone) Canta Nik Pantalone 2.12

13) ’O Sole e ‘o Vico (L.Somma-T.Scalici) Canta Taddeo 4.34

14) Alba Chiara (L.Somma-P.Ciani) Canta Peter Ciani 4.30

15) Unica Passione (L.Somma-A.Altieri) Canta Antonio Altieri  5.16

16) Comme sì bella (L.Somma-P.Ciani) Canta Peter Ciani 3.42

17) Ammore d’estate (L.Somma-T.Scalici) Canta Taddeo 3.58

18) ’O Sole (L.Somma-A.Porzio) Canta Antonio Cammeo 3.41

19) A storia nosta (L.Somma-A.Altieri) Canta Antonio Altieri 5.19

Direttore Artistico: Luciano Somma

Distribuito dalla Italian Way Music, Cusano Milanino (Milano)

Centro Culturale e di Studi Storici "Brigantino - il Portale del Sud" - Napoli e Palermo admin@ilportaledelsud.org ®copyright 2009: tutti i diritti riservati. Webmaster: Brigantino.

Sito derattizzato e debossizzato