Poesia classica napoletana

SPUTALO 'NFACCIA

di Ferdinando Russo

(Napoli, 25.11.1866 - 30.01.1927)

 

PecchÚ t'adduorme sempe mmiez' 'e ccosce
e nun te scite manco quanno pisce?
E si ch' ire nu cazzo tuosto e liscio!
Mo te si' fatto arrepicchiato e muscio ...

Apprimma t' arrezzave, ire fucuso,
specie sentenno 'addore d"a pucchiacca ...
Mo duorme 'ncopp"e palle, appucundruso,
e nun te scite manco mmiez"e ppacche.

Povero cazzo mio! T'aggio perduto,
e chistu core mio ne soffre tanto;
Povero cazzo mio! Te ne si' gghiuto
comm'a nu murticiello a 'o campusanto.

Mentre 'sti ccose suspirava Errico,
parlanno sulo, comme fa nu pazzo,
io Ile dicette: - Erri, sai che te dico?
Sp¨talo 'nfaccia, a 'sta schifezza 'e cazzo.

Centro Culturale e di Studi Storici "Brigantino- il Portale del Sud" - Napoli  e Palermo

admin@ilportaledelsud.org «copyright 2004: tutti i diritti riservati. Webmaster: Brigantino.

Sito derattizzato e debossizzato