Note e Versi Meridiani

 

 

pagina autore

Canto 'o sole

di Peppe Cassese

 

‘O sole nun’è fatto pe’ spià

‘o munno nun’è nato pe’ pazzià

ma ‘a luce ca t’astregne chesti bracce

è forza ca te regne e fa rinacce

e quanno trase siente cchiù calore

e quanno se ne va te lassa addore.

 

Sì luce tu sì vita e fantasia

sì ‘o bbene sì ‘a cchiù granne guapparia

sì chillo ca me sceta ogne matina

e s’affaccia ‘nfucato int’a vetrina

‘e chesta terra antica e disgraziata

ca s’appresenta annura e ammalurata.

 

‘O sole nun è stella né chianeta

e dint’o cielo è ‘a cchiù bella preta

te monna te da’ spavo e t’ammesura

è isso ca allummanno po’ te cura

e tu addeviente schiavo sciorta e rre

cu sta veste ‘ndurata a quatrigliè.

 

Sì sango tu sì masto e sì poesia

sì ‘o genio ca me porta l’alleria

sì chillo ca me sona cu na corda

e me fa ricco pure senza sorde

e quanno ‘a sera te ne scinne a mare

te chiammo tutt’a notte e tu m’appare.

 

Pubblicazione de ilportaledelsud.org, febbraio 2016

Centro Culturale e di Studi Storici "Brigantino - il Portale del Sud" - Napoli e Palermo admin@ilportaledelsud.org ®copyright 2016: tutti i diritti riservati. Webmaster: Brigantino.

Sito derattizzato e debossizzato