Note e Versi Meridiani

 

 

pagina autore

Vulesse nu Natale

di Peppe Cassese

 

Vulesse nu Natale

e no uno normale

ma uno assaje speciale

tutto particolare

addň na mana stesa

fosse nu raggio ‘e sole

addň nu vaso doce

carmasse nu delore

addň nu tanti auguri

valesse ciento core.

 

Vulesse nu Natale

e no uno banale

ma uno eccezionale

‘mpanuto e senza scale

addň nu vraccio muzzo

facesse ‘o natatore

addň na scarpa rotta

pigliasse ‘a scurciatora

addň nu muorto ‘e famme

putesse fa’ ‘o signore.

 

Vulesse nu Natale

e no n’elettorale

ma uno origginale

miso ‘ncoppa ‘o giurnale

addň duie uocchie ‘mmatule

parlassero d’ammore

addň nu figlio perzo

nun fosse ‘mpustatore

addň na mamma afflitta

cantasse a scialacore.

 

Vulesse nu Natale

e no uno formale

ma uno magistrale

tutto fenomenale

addň nu pianefforte

sunasse ‘a ‘ncantatore

addň na malalengua

nun fosse apprettatora

addň sta penna storta

facesse ‘o cusetore

e te mettesse aunite

‘o justo e ‘o peccatore.

 

Pubblicazione de ilportaledelsud.org, dicembre 2014

Centro Culturale e di Studi Storici "Brigantino - il Portale del Sud" - Napoli e Palermo admin@ilportaledelsud.org ®copyright 2014: tutti i diritti riservati. Webmaster: Brigantino.

Sito derattizzato e debossizzato