Note e Versi Meridiani

 

 

pagina autore

Facenno 'e cunte

di Peppe Cassese

Luigi Crisconio, Vaso di fiori

 

Facenno ‘e cunte (dedicata all'anno 2013 appena trascorso)

 

Chist’anno ca è passato

è stato disgraziato

p’a sacca e p’o pignato

mentre che il nostro Stato

continua a da’ mazzate.

 

Chist’anno ca è passato

parlanno espressamente

è stato ‘mpertinente

fetuso e ‘ndifferente

cu tanta e troppa gente.

 

Chist’anno ca è passato

pigliato d’o bisogno

ha ditto “tengo ‘a rogna”

e amice e parentato,

guaglio’, se so’ squagliate.

 

Chista’anno ca è passato

è stato pecundruso

sfaccimmo e matrecuso

e senza avè pietà

s’è miso a sfreculià.

 

Chist’anno ca è passato

‘e sorde so’ sbanute

‘a capa s’è sbattuta

‘a freve c’è venuta

e ‘o core s’è avveluto.

 

Chist’anno ca è passato

purtanno scorze e rena

ha fatto overo pena

e chillo ca mo’ vene…

‘e stesse corna tene?

 

Pubblicazione de ilportaledelsud.org, gennaio 2014

Centro Culturale e di Studi Storici "Brigantino - il Portale del Sud" - Napoli e Palermo admin@ilportaledelsud.org ®copyright 2014: tutti i diritti riservati. Webmaster: Brigantino.

Sito derattizzato e debossizzato